È sempre mezzogiorno, Antonella Clerici va in Sardegna e Sicilia: che fame

0
258

È sempre mezzogiorno e Antonella Clerici  accompagnano gli italiani in un viaggio sulle due isole maggiori: dalla Sardegna alla Sicilia, tra cucina e natura.

Antonella clerici

Suona il campanello e si aprono le porte della cucina più amata dai telespettatori italiani: È sempre mezzogiorno. Antonella Clerici accompagna il primo chef alla postazione dove ha preparato la prima ricetta: Suppa cuata proposta da Michele Farru.
Lo chef Sardo fa una vera e propria magia preparando la zuppa nascosta, che c’è ma non si vede, “A Natale questo piatto non può proprio mancare sulle tavole sarde“, spiga Farru mentre introduce il piatto.

Leggi anche -> È sempre mezzogiorno, le ricette per un menù di Natale perfetto: baccalà e frutti di mare

La ricetta della zuppa nascosta

La zuppa nascosta (suppa cuata), nota anche come zuppa gallurese, è un antico piatto a base di spianate sarde, brodo e un formaggio di pecora tipico della tradizione casearia sarda. Il piatto si presenta come una lasagna stratificata all’interno del quale si nasconde la zuppa e il formaggio. Molti al posto delle spianate utilizzano il pane di semola raffermo.

Ecco gli ingredienti necessari per la realizzazione della ricetta di origine sarda:

  • ingredienti per il brodo di carne: 500 g di spalla di manzo, 1 cipolla dorata, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 patata, 1 foglia d’alloro, 1 pomodoro secco, 2 l di acqua fredda, sale;
  • per la suppa cuata: 500 g di spianate sarde, 500 g di formaggio di pecora, 100 g pecorino grattugiato, Prezzemolo tritato 

Lo chef Michele Farru da bravo sardo racconta gli ingredienti con passione e attenzione, accompagnando i telespettatori in un viaggio in Sardegna. “È il primo piatto che ho assaggiato quando sono arrivato sull’Isola“, racconta Lorenzo Biagiarelli che assiste alla preparazione della ricetta con l’acquolina in bocca.

Evelina Flachi, la dottoressa nutrizionista sempre presente al fianco di Antonella Clerici, apprezza il piatto per la sua ricchezza di calcio: “Perfetto per le ossa!”.

Leggi anche -> È sempre mezzogiorno, le ricette del giorno stupiscono tutti

Dalla Sardegna si passa alla Sicilia: suono il telefono e Federico Quaranta si collega da San Vito Lo Capo, località balneare in provincia di Trapani, dove tutti gli anni ha luogo il Cous Cous Festival: “Ti invito ufficialmente alla prossima edizione“, afferma Quaranta rivolgendosi ad Antonella Clerici che accoglie con piacere l’invito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here