La Clerici rimane sbigottita: riceve un complimento da “urlo” proprio da lui

0
404

È sempre mezzogiorno, Antonella Clerici viene colta di sorpresa: un complimento inaspettato la fa emozionare, ma solo per poco.

All’interno dello studio di È sempre mezzogiorno tutti sono pronti e carichi per iniziare una settimana alla grande. Entra il primo chef e anche lui appare pieno di energie, il festival di Sanremo è ormai finito, la Sampdoria ha vinto la partita e in studio arriva un dono con sopra la sua faccia. Ivano Ricchebono oggi è proprio inarrestabile e si lascia andare: “Oggi sei più bella del solito“, dedica così un complimento ad Antonella  Clerici che resta sbigottita.

sempre mezzogiorno

No, non è l’aria di San Valentino che si avvicina, è l’effetto del grembiule donato dal telespettatore Fabrizio con la faccia dello chef ligure stampata che Antonella decide di indossare con tanta ironia.

È sempre mezzogiorno e le ricette del giorno

Ricchebono è il primo chef a mettersi ai fornelli, pronto a cucinare una triglia al pistacchio con estratto di sedano. Questi gli ingredienti per la ricetta proposta da Ivano Ricchebono:

  • 3 triglie, 300 g di gamberi rossi, 100 g di ricotta di capra, 2 albumi, 300 g di granella di pistacchio, 2 l di olio di arachide, germogli di Sakura
  • pastella: 200 g di farina 00, 100 g di amido di mais, acqua;
  • guazzetto: 5 gambi di sedano, 1 radice di zenzero, olio evo, peperoncino fresco, sale.

sempre mezzogiorno

Ricchebono prende posto al tavolo e lascia spazio a Antonio Paolino che entra portando un dono speciale ad Antonella: la sua ricetta.
Fior di lasagna, questa il piatto proposto da Paolino. Chi non vorrebbe ricevere un mazzo di fiori di questo tipo? Gli ingredienti della ricetta del cuoco campano sono:

  • 18 lasagne secche frastagliate
  • per la farcia: 250 g di provola, 300 g di prosciutto cotto, 750 g di ricotta vaccina, 3 uova, 3 foglie di basilico, 150 g di formaggio grattugiato, sale e pepe;
  • per la salsa al pomodoro: 1 l di passata di pomodoro, 40 g di cipolla bianca, 60 ml di olio evo, sale e pepe

Leggi anche -> Dove mangiare il miglior cuzzetiello a Napoli: i posti migliori

Il vento soffia forte su Milano e Antonella aggiorna i telespettatori con le notizie utili per la loro sicurezza. La zia Cri prende il posto di Paolino per preparare una ricetta buona (come sempre) e bella: una crostata furba salata. Per la ricetta della zia Cri servono i seguenti prodotti:

  • base: 250 g di farina 00, 3 uova, 120 ml di latte, 80 ml di olio di semi di mais, 60 g di formaggio grattugiato, 1 bustina lievito per salati, sale e pepe;
  • farcitura: 150 g di ricotta, 150 g di robiola, il succo di 1 limone, sale e pepe;
  • per decorare: 500 g di cimette di cavolfiori sbollentati, 2 patate bollite, 2 patate viola bollite, 100 g di olive nere denocciolate, 10 acciughe sott’olio, maggiorana.

Leggi anche -> Borghese, una curiosità che lascia tutti a bocca aperta : ecco cosa fa mentre cucina

Perché crostata furba? Perché la zia Cri utilizza uno stampo che tutti vorrebbero avere a casa. Una tortiera con un incavo che permette di sfornare impasti pronti per essere farciti.

crostata furba