Gerry Scotti ha perso 11 chili: la sua dieta speciale dopo il Covid

0
316

Gerry Scotti è guarito dal Covid e ha perso circa 11 chili. Come fa a mantenersi in forma? Ecco i segreti della sua dieta.

La vicenda di Gerry Scotti con il Covid non è delle più felici, lo sappiamo. Il conduttore è stato parecchio male l’anno scorso, più o meno in questo stesso periodo, e oggi rivive quei brutti momenti raccontando come ne sia uscito e come sia riuscito a mettersi in forma dopo. Oggi Gerry è in splendida forma e ha svelato i segreti della sua dieta e cosa mangia dopo aver perso ben 11 chili. Scopriamo che cosa ha detto il conduttore.

Gerry Scotti e la dieta: “Ho tolto la carne”

L’esperienza del Covid è stata davvero pesante per Gerry Scotti, conduttore amatissimo dai telespettatori italiani per i numerosi programmi nel corso della sua lunga storia televisiva, che quando è uscito dall’ospedale si è ritrovato deperitodimagrito di ben 11 chili. Ha dovuto dunque pian piano riprendersi in mano la vita e ricominciare anche a mangiare in modo corretto, attenendosi a nuovi regimi alimentari e diete. Vediamo come si alimenta oggi Gerry.

Leggi anche–>Oggi a casa di Tessa per la ricetta di Cotto e mangiato

Come ha raccontato al Corriere della Sera, Scotti non segue una dieta ferrea o un regime alimentare particolare, semplicemente regola la sua alimentazione e cerca di non sgarrare: Non ho turbe legate al cibo: sono una buona forchetta ma non mi abbuffo. E ho i miei piccoli segreti di salute: a maggio, mese della Madonna, faccio un fioretto come mi ha inculcato mia madre. Rinuncio a vino, drink e aperitivi e perdo 5-6 chili.” Avena, minestrone, vedure…insomma una dieta vegetariana, che Gerry ha deciso di seguire dopo l’uscita dall’ospedale.

Leggi anche–>Alessandro Borghese, paura del dentista? Il messaggio “inquietante”

Ho seguito un regime vegetariano.” – ha spiegato il conduttore al Corriere – “Era la seconda volta in vita mia: la prima era stata durante il lockdown del 2020, quando con la mia compagna e mio figlio Edoardo non l’abbiamo toccata per 40 giorni, fino a Pasqua. Adesso limito le quantità: una volta a settimana pollo, pesce e uova e raramente quella rossa. Per me che soffro di pressione alta è meglio così.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here