Tessa Gelisio prepara un menù “magico” tutto da scoprire

0
509

Le puntate di Cotto e mangiato riservano sempre grandi sorprese, oggi un menù magico. Chi sarà l’ospite speciale che ispira la ricetta?

Tessa Gelisio ritorna tra le mura della sua cucina per preparare un’altra delle sue ricette. Sorpresa, sorpresa, non è da sola. Ad accompagnarla nella preparazione di queste ricetta c’è uno che di magia se ne intende: Antonio Casanova, mago di professione.

Leggi anche -> Cotto e mangiato, la finale della gara tra giovani: spunta retroscena inedito

Le ricette magiche di cotto e mangiato

Tessa Gelisio ritorna tra le mura di casa sua con un ospite speciale per preparare una ricetta all’altezza di Antonio Casanova: risotto con crema di taleggio e granella di nocciole. Preparare la crema a base di zucca, su un soffritto di cipolla. Ricoprire con brodo vegetale e ultimare la cottura, infine, frullare. Procedere con la preparazione della fonduta: in un tegame disporre la panna e il taleggio tagliato a pezzettini. Cuocere il riso tostandolo in una pentola e sfumando con abbondante vino bianco, coprire con il brodo vegetale e aggiungere la zucca. Mantecare con il formaggio grattugiato e  servire.

Leggi anche -> Cotto e mangiato: “Tutti a tavola, il Natale è servito”, la ricetta della Gelisio

La zucca resta la protagonista del secondo piatto proposto da Tessa Gelisio: zuppa di zucca e cavolo nero.
Per prima cosa stufare il cavolo nera in padella ricoprendolo con un coperchio. Passare alla preparazione della crema: prendere una cipolla tagliata grossolanamente e fare appassire in un tegame con un filo di olio, aggiungere 100 grammi di patate senza buccia, aggiungere 300 grammi di zucca e ricoprire con il brodo vegetale. Quando la zuppa sarà pronta frullate e versate in un piatto. Ultimate il piatto creando delle cnel di cavolo nero frullato da porre a cerchio sopra la zucca. Cospargete il tutto con dei semi di sesamo e il piatto è Cotto e mangiato.

crema di zucca

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here