Roma in lutto, morto Aldo Bravi: cucinò per Pasolini prima della sua morte

0
249

Roma si è svegliata con una tragica notizia: si è spento a 83 anni lo storico oste Aldo Bravi, che servì l’ultima cena a Pierpaolo Pasolini prima della sua morte.

Ci sono quei volti e quei nomi che non sono solo volti e solo nomi, ma icone popolari senza tempo, che raccontato il passato anche senza dire una parola. Questo era Aldo Bravi, il proprietario della storica osteria di Trastevere “Pommidoro”, luogo di ritrovo per intellettuali, artisti, sportivi, poeti, attori della Roma degli anni ’60 e ’70, quella Roma che non c’è più. Aldo era tra gli ultimi baluardi a conservare lo spirito di quel tempo mitico, ormai perduto da tempo. Oggi Roma lo piange e con lei anche il resto dell’Italia: Aldo si è spento a 83 anni.

Aldo Bravi servì la cena a Pasolini il giorno della morte

L’osteria di Aldo non era certo come le altre, anche perché è proprio lì che Pierpaolo Pasolini ha consumato la sua ultima cena prima di morire, l’1 novembre 1974, che il poeta ha consumato assieme a Ninetto Davoli. I due sono stati serviti proprio da Aldo, come spesso accadeva: Pasolini spesso cenava proprio da Pommidoro, a Trastevere. I tragici eventi di quella maledetta notte del 2 novembre sono ormai indissolubilmente collegati con Aldo e la sua osteria.

Leggi anche–>Antonella Clerici, proposta di matrimonio: la verità con Vittorio Garrone

Pasolini ha cenato da Aldo, per poi incontrare Pino Pelosi, il ragazzo che di lì a poco sarebbe stato il suo assassino. Dopo l’incontro a Trastevere, Pasolini ha portato il giovane a cenare in un altro luogo, non mangiando nulla perché aveva naturalmente già consumato il suo pasto al Pommidoro, che consisteva in carne e insalata. Sarà proprio per i fatti terribili di quella notte, che Aldo decise di conservare per sempre l’assegno della cena di Pasolini, da circa 1100lire.

Leggi anche–>Elisa Isoardi, torna il feeling con il suo ex: tutta la verità sul loro rapporto

L’assegno, scritto da Pasolini, era sempre lì in bella vista al Pommidoro perché Aldo lo ha sempre ritenuto importante, per la memoria del poeta. Oggi tutti piangono Aldo, che si è spento all’età di 83 anni dopo una lunga estenuante malattia che lo ha strappato ai suoi familiari e ai suoi amici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here