Marco Giallini, l’incubo per la morte improvvisa della moglie Loredana

0
439

Marco Giallini torna protagonista insieme a Giorgio Panariello con la seconda stagione di “Lui è peggio di me”: il ricordo della moglie

giallini attore

Il celebre attore romano, Marco Giallini, è tornato protagonista con la seconda stagione di “Lui è peggio di me” insieme a Giorgio Panariello. Nel corso degli anni ha dovuto attraversare momenti davvero delicato, soprattutto vista la scomparsa della moglie Loredana, il suo più grande amore. I due si erano conosciuti da giovani con lui che si è innamorato subito di lei dopo una serata fuori alla discoteca. Ma è arrivata la svolta nella sua carriera proprio mentre ingoiava il dolore: “L’ho deciso proprio, perché sarei uno che s’adagia, sono pigro, ammazza come sono pigro. Nel senso che ancora aspetto di giocare con la Roma”, il suo messaggio ai microfoni de “Il Corriere della Sera”.

Leggi anche –> Antonella Clerici, il ricordo di Fabrizio Frizzi e la paura della morte

Marco Giallini, l’ultimo saluto alla moglie Loredana

Il loro primo incontro, poi il cambiamento per sempre con Loredana andando a vivere a Tor Lupara in una casa di 40 metri. Nel 1993 è stato celebrato il loro matrimonio così l’attoreha raccontato: “Facevo teatro e altri lavori, però avevo ripreso la scuola, mi ero iscritto a Lettere e a scuola di recitazione. Ero diventato bravo oltre che bandito”. Infine, ha svelato: “Innamorato ero di mia moglie. Per 27 anni, non ci siamo mai lasciati e non abbiamo mai litigato. Lei era la donna mia e io il suo uomo. Nel mondo, quante ce ne possono stare di persone per te? Una”.

Leggi anche –> Morto a 42 anni Youtubo anche io, famoso per le sue abbuffate

Dalla loro lunga relazione sono nati due figli: Rocco e Diego. Il ricordo dell’ultimo saluto è stato terribile: “Ha chiuso gli occhi e mi si è accasciata fra le braccia mentre chiacchieravamo. Io le parlavo all’orecchio, ma mi sono accorto che parlavo da solo, e ho maledetto Dio. Ha vissuto altri due giorni, ma senza riprendere conoscenza”.

Marco Giallini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here