I 10 momenti più iconici di Masterchef Italia: scene indimenticabili

0
459

Masterchef Italia ci ha regalato momenti indimenticabili nel corso delle sue 10 stagioni: ecco i 10 più iconici.

masterchef

Lacrime, risate, urla e meme a non finire: questo è Masterchef Italia che, in questi dieci lunghi anni di messa in onda, è diventato un vero e proprio cult della televisione italiana, non solo in quanto gara di cucina per eleggere il migliore chef d’Italia, ma anche in qualità di show di intrattenimento vero e proprio. Tanti personaggi che passeranno alla storia e momenti iconici che rimarranno per sempre nel cuore degli spettatori. Ecco i dieci più incredibili e indimenticabili!

1. La vittoria di Spyros 

La prima edizione di Masterchef, nel lontano 2011, ha regalato numerosi momenti indimenticabili e iconici. Uno tra questi è sicuramente l’inaspettata vittoria di Spyros, concorrente dal sorriso contagioso e dalla grande umiltà, arrivato in finale contro l’agguerrita Luisa. Spyros ha iniziato in sordina, non facendosi troppo notare nè spiccando eccessivamente ma piano piano, migliorando sempre di più, ha fatto breccia nel cuore dei giudici Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianic conquistando la vittoria contro ogni previsione.

2. L’esterna a Marrakech

Un’esterna molto emozionante, soprattutto per Rachida, concorrente amata e odiata della terza stagione del programma, che ha avuto l’opportunità di cucinare nel suo paese d’origine, il Marocco, e tentare di riconquistare la fiducia dei suoi compagni di squadra. Tra le spezie, i sapori, i colori e la musica di Marrakech, le due brigate si sono battute a colpi di tajine e cous cous nella bellissima cornice della piazza principale della capitale marocchina.

Leggi anche–> Masterchef, che fine ha fatto il vincitore della prima edizione Spyros Theodoridis

3. La selezione di Alida 

Alida è stata tra le concorrenti più talentuose e carismatiche della quinta stagione. Superfavorita per la vittoria, che non è poi purtroppo riuscita a conquistare, è cresciuta molto nel corso del programma, soprattutto umanamente: la sua fragilità ed emotività la bloccavano e la sua selezione è stata davvero un momento emozionante. Alida si è aperta con i giudici e ha raccontato del suo brutto rapporto con il cibo, con cui è riuscita a fare pace proprio grazie alla passione per la cucina.

4. Chef Barbieri prepara i tortellini

I tortellini sono una vera e propria arte e lo chef Bruno Barbieri lo sa bene! L’ottava edizione di Masterchef ci ha regalato, tra le altre cose, un momento altissimo e indimenticabile: la preparazione del tortellino perfetto da parte di Barbieri, che ha incantato tutti i concorrenti come un prestigiatore. Una dimostrazione preziosa per gli aspiranti chef che si preparavano al temuto pressure test ma anche un regalo ai telespettatori.

Leggi anche–> Carlo Cracco ritorna in tv: per lo chef un nuovo show su Amazon

5. Carlo Cracco svela l’inganno 

Non puoi fregare lo chef Cracco! Ma alle selezioni della terza stagione qualcuno ci ha provato: Genevieve aveva escogitato un piano diabolico per nascondere la provenienza della ricotta salata presente nel suo piatto e far credere ai giudici che provenisse da Piano di Sorrento, quando in realtà era stata acquistata al supermercato. Ma un palato raffinato come quello di Cracco non può essere ingannato e lo chef ha subito smascherato la concorrente!

6. L’eliminazione di Michele Ghedini

Masterchef Italia 6 ha regalato ai telespettatori alcuni tra i concorrenti più amati di sempre, da Valerio Braschi, vincitore giovanissimo, alla dolcissima Margherita, fino a Michele Ghedini, anima tormentata e studente non proprio modello, che è entrato nel cuore del pubblico e anche in quello dello chef Cracco. Scalfire l’impassibile giudice è davvero difficile ma Michele c’è riuscito e la sua eliminazione è stata davvero emozionante: l’abbraccio paterno e le belle parole di Cracco hanno fatto scendere la lacrimuccia a tutti.

7. La proposta di matrimonio di Antonio

Vincere Masterchef è di per sè una grande emozione e il momento dell’incoronazione è una grande festa per tutti, anche per i telespettatori. Come rendere un momento del genere ancora più indimenticabile? Facendo una proposta di matrimonio! È proprio quello che è accaduto durante la finale della nona edizione quando Antonio Lorenzon, dopo aver saputo della vittoria, si è inginocchiato e ha chiesto al suo compagno di sposarlo, con tanto di anello. Difficile non commuoversi!

8. Iginio Massari spietato

Difficile scegliere tra le apparizioni iconiche di Iginio Massari. Il maestro pasticcere arriva a Masterchef mietendo vittime e terrorizzando tutti i concorrenti che si devono cimentare nella sfida di pasticceria. Tra batoste, disastri e commenti feroci, ogni volta che Iginio mette piede nella cucina di Masterchef, è storia.

9. Federico e il suo piatto perfetto

Non capita spesso che i giudici si lascino andare a complimenti ed elogi, ma questa volta, non hanno potuto astenersi. Federico, vincitore della quarta edizione del programma, ha preparato un piatto a base di zafferano che ha lasciato tutti a bocca aperta e che Cracco ha paragonato ad un piatto di Gualtieri Marchesi, il grandissimo maestro dell’arte culinaria. Non solo Federico si è guadagnato uno tra i complimenti più belli a cui un aspirante chef possa aspirare, ma anche l’applauso di tutti gli altri concorrenti. Cheapeau!

10. “Tu sei fuorilegge!”

In una gara ad alta tensione come quella di Masterchef, qualche passo falso è comprensibile, ma i giudici non perdonano le scorrettezzaTiziana, concorrente e vincitrice della seconda stagione del programma, è stata protagonista di un siparietto poco edificante e ha rischiato davvero grosso. L’avvocatessa, aspirante chef, ha messo dell’olio nel suo piatto dopo lo scadere del tempo massimo, credendo di non essere vista dai giudici che, però, l’hanno beccata. Il gesto di Tiziana non è piaciuto soprattutto a Joe Bastianich che è andato su tutte le furie e avrebbe voluto eliminarla a suon di “tu sei fuorilegge!”.

masterchef

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here