Migliaccio, dove mangiare il migliore a Napoli: la lista dei posti da non perdere

0
1350

Il Carnevale si avvicina e così conosciamo da vicino dove mangiare uno dei dolci tipici, il migliaccio, una tradizione a Napoli e dintorni

Il migliaccio è uno dei dolci tipici di Napoli per quanto riguarda il Carnevale così come le chicchiere e il sanguinaccio: scopriamo dove mangiare quello migliore.

migliaccio

Tra circa un mese, il 1° marzo 2022, si celebrerà il martedì grasso segnando così l’inizio della Quaresima. A Napoli e dintorni il Carnevale si festeggia con dolci tipici della tradizione del sud, come le chiacchiere, il sanguinaccio per non dimenticare il migliaccio. Tutto parte dalla tradizione contadina, ma ci sono state modifiche per quanto riguarda la ricetta.

Leggi anche –> Elena Santarelli spiazza il web, cosi non l’avete mai vista: nessuno ci crede

L’origine è dal miliaccium, il miglio grezzo, usato soprattutto nel Medioevo quando una contadina decise di impastare la farina di miglio e sangue di maiale. Nel corso del tampo il migliaccio ha avuto una trasformazione con l’uso della semola di granoturco, mentre invece del sangue di maiale, vengono usate zucchero, uova e ricotta.

Migliaccio, da non perdere l’assaggio a Napoli

migliaccio napoli

La ricetta del migliaccio è molto semplice e si può preparare tranquillamente anche a casa. Gli ingredienti da procurarsi sono i seguenti: “250 gr di semolino, 250 gr di ricotta, 250 ml di latte, 750 ml di acqua, 50 gr di burro, 4 uova, 300 gr di zucchero, scorza intera di un limone, scorza grattata di un limone, 2 cucchiai di essenza di vaniglia pura, 1 cucchiaio e mezzo di limoncello, zucchero a velo”.

Inizialmente latte, acqua, burro e la scorza intera del limone vanno fatti bollire: poi bisognerà versare il semolino facendo cuocere per una decina di minuti affinché si solidificherà il composto. Successivamente bisognerà setacciare la ricotta con la lavorazione insieme alle uova, allo zucchero, alla scorza grattata del limone, all’essenza di vaniglia e al limoncello. Infine, va unito il composto alla ricotta per formare un impasto alquanto cremoso: cuocere in forno a 200° dopo il forno già caldo per una quarantina di minuti.

Leggi anche –> Alessandro Borghese, la cacio e pepe rivoluzionaria: tutta Roma senza parole

I migliori luoghi per assaggiarla li possiamo trovare a Napoli alle seguenti pasticcerie: Gran Caffè Gambrinus, Via Chiaia, 1/2. Napoli; Pasticceria Capparelli, Via dei Tribunali, 325. Napoli; Bellavia, Via Luca Giordano, 50. Napoli; Pasticceria Volpe, Viale Colli Aminei, 225, Napoli. Una tradizione che si tramanda di generazione in generazione con il gusto dei vari dolci tipici di Carnevale. Soffice e davvero gustoso al palato, da non perdere se ci ritroverà al Sud in questo periodo.

migliacci napoli