Alessandro Borghese, la cacio e pepe rivoluzionaria: tutta Roma senza parole

0
1544

La cacio e pepe è un primo piatto tipico romano, sembra semplice ma nasconde molte insidie. Oggi lo chef Alessandro Borghese ci svelerà la ricetta.

Proprio ieri si è concluso il Festival della cacio e pepe a Roma. Un festival dedicato al primo piatto romano d’eccellenza, l’evento prevedeva importanti stand gastronomici con degustazione e rivisitazioni della ricetta amata da tutti. Per questo oggi vogliamo condividere con voi la ricetta fatta del grande chef Alessandro Borghese.

Il celebre chef è nato a San Francisco il 19 novembre del 1976 molto attivo sul suo profilo Instagram condivide con i propri followers scatti della sua vita privata. Borghese si è fatto conoscere anche per la sua quotidianità e, soprattutto, apprezzare per i suoi gesti più semplici possibili.

Il conduttore più carismatico del momento, diventato molto famoso per i tanti programmi campioni di incassi come Cuochi d’Italia ed ora 4 ristoranti. Dove vede lo chef girare per l’Italia dare un voto ai quattro ristoratori scelti, per poi proclamare il migliore. Ma torniamo all’argomento principale, la cacio e pepe; cosa ne pensa lo chef Alessandro Borghese? Per lui questa ricetta è un vero e proprio cavallo d battaglia, e si vanta di essere uno dei migliori in Italia a prepararla. Infatti nel suo ristorante a Roma- Il lusso della semplicità-  oltre ad essere presenti molti piatti romani non poteva mancare la sua cacio e pepe. Lo chef si raccomanda come vediamo nel video, di scegliere prodotti di qualità, sopratutto si raccomanda molto alla qualità della pasta e scegliere una pasta di filiera. Ma vediamo insieme la ricetta dello chef.

La cacio e pepe di Alessandro Borghese non ha rivali, ecco la ricetta

Leggi anche–> Antonella Clerici, il gesto in diretta per Sanremo lascia tutti senza parole

Ingredienti

  • 300 g spaghetti alla chitarra
  • 180 g di Parmigiano Reggiano
  • 280 g di Pecorino romano Coccia Bianca
  • 3 g di pepe di Tasmania da macinare
  • 3 g di pepe nero da macinare
  • q.b sale

Leggi anche–> Benedetta Parodi, weekend romano: sosta nella trattoria più famosa di Roma

Preparazione

In un tegame capiente mettete a cuocere gli spaghetti alla chitarra nell’acqua bollente e poco sale. In una ciotola grattugiate sia il Pecorino che il Parmigiano, passateli con un setaccio a maglie fini e mischiali in una bowl d’acciaio, aggiungete poca acqua di cottura e mescolate con una frusta, fino ad ottenere una crema consistente ed omogenea. Ora nel mortaio trita i due tipi di pepe, scolate la pasta e versatele nella bowl d’acciaio, mantecare per 30 secondi circa e servite calda, aggiungete del pecorino grattugiato al momento. Il segreto è di non aggiungere il composto nella padella dove si è cotta la pasta che risulterebbe troppo calda.