Olimpiadi di Pechino: gli atleti mangiano schifezze? Il retroscena che nessuno si sarebbe aspettato

0
565

Un retroscena inaspettato alle Olimpiadi di Pechino 2022: gli atleti mangiano schifezze? Chi l’avrebbe mai detto.

Le Olimpiadi di Pechino 2022 sono ormai entrate nel vivo e l’emozione per le prime gare si sta facendo sentire. Naturalmente gli atleti sono tutti arrivati nel villaggio olimpico e tra una gara e l’altra si allenano, si concentrano, fanno stories su Instagram e, soprattutto, mangiano. Qui arrivano le note dolenti: un retroscena inaspettato, infatti, ha svelato qualcosa di incredibile.

Ci si aspetterebbe, dagli atleti olimpici, una dieta impeccabile, bilanciata ed equilibrata e del cibo di altissima qualità, soprattutto perché per tutto il periodo delle Olimpiadi devono affrontare la tensione delle gare, la possibilità di portarsi a casa una medaglia o l’affrontare una bruciante sconfitta. Ecco perché tutti sono rimasti a bocca aperta quando un retroscena incredibile ha svelato che cosa stanno davvero mangiando gli atleti.

Cosa si mangia alle Olimpiadi di pechino 2022?

Mentre sul campo gli atleti si sfidano e cercano di ottenere una medaglia, dietro le quinte succedono cose inaspettate. A rivelarlo, Dirk Schimmelpfenning, il capo delegazione della Germania. È stato lui a svelare dei retroscena davvero incredibili sulle stanze riservate agli atleti e soprattutto sul cibo che offrirebbero le Olimpiadi.

Leggi anche–>Katia Follesa furiosa, la perdita di peso ‘miracolosa’: è una truffa, attenti

Il tutto è scattato perché un suo atleta Eric Frenzel, personaggio di punta e tra i più forti della squadra, ha purtroppo contratto il Covid e , dopo un tampone molecolare positivo, è stato costretto a rimanere in isolamento, avendo a che fare con i servizi giudicati inaccettabili riguardo alla stanza e al cibo. La camera assegnata a Frenzel è stata giudicata davvero inaccettabile: La camera d’albergo è inaccettabile e ci deve essere un cambiamento. Per ottenere un miglioramento siamo in trattative intense con il Comitato olimpico internazionale (Cio) ed il Comitato organizzatore dei Giochi Olimpici di Pechino 2022.

Leggi anche–>Lorenzo Biagiarelli da una bella lezione alla Clerici, pubblico sconvolto

Anche riguardo al cibo ci sono diversi problemi, come ha sottolineato l’allenatore di Frenzel, Jukka Jalonen:Non sta ottenendo ottimo cibo ed è un ragazzo molto grande. Vorrebbe avere più energia e cibo migliore. Non sa cosa sta succedendo e cosa accadrà con lui nei prossimi giorni. C’è grande incertezza e questo incide anche a livello mentale.” La delegazione spera iun miglioramento anche perché nel corso del periodo delle olimpiadi potrebbero esserci altre situazioni simili, con il dilagare della pandemia.