Ossido di etilene nelle torte confezionate: ritirata nota marca dai supermercati

0
622

Una nota linea di torte confezionate è stata ritirata dai supermercati perché a rischio chimico per la presenza di ossido di etilene. 

Nuovo prodotto ritirato dagli scaffali dei supermercati perché a rischio chimico. Questa volta si tratta di una nota linea di torta confezionate a vari gusti che è stata ritirata dal mercato per sicurezza perché possibile rischio per la salute dei consumatori, per l’eventuale presenza di ossido di etilene, una sostanza che può essere altamente tossica e pericolosa per l’essere umano.

Torte confezionate ritirate perché a rischio chimico

Si tratta della linea Dolci del Castello e in particolare di alcune torte confezionate a vari gusti: frutti di bosco, mirtilli e more e mele ad essere stata preventivamente ritirata dal mercato perché a rischio chimico per la possibile presenza di ossido di etilene. La notizia è stata diffusa dal Ministero della Salute e non è il primo prodotto, purtroppo, a presentare il rischio di tracce di ossido di etilene.

Leggi anche–>Pesticidi nelle merendine: prodotto ritirato dai supermercati, tutti i dettagli

Tracce infinitesimali di questa sostanza sono presenti in molti prodotti confezionati e consentiti dalla legge, diventano dannose quando superano una certa soglia e per questo motivo le torte di Dolci del Castello sono state ritirare in via precauzionale mentre vengono fatti ulteriori accertamenti.

Leggi anche–>Lo sapevi che puoi cuocere la pasta senza fuoco? Scopri il trucco infallibile

Come sempre in questi casi, chi avesse già acquistato una confezione di queste torte è invitato a riportarla nel punto vendita e a non consumare o a non consumarne più. Sono stati tanti i ritiri dal mercato per rischio tossico dovuto all’ossido di etilene o di metilene negli ultimi anni e la cosa non riguarda solo l’Italia, ma diversi altri paesi dell’Unione Europea e per questo motivo si sta pensando a nuove soluzioni per eliminare il problema alla radice.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here