Pandoro: la vera storia del dolce di Natale, quello che nessuno sapeva

0
319

Il pandoro è il dolce di Natale più amato di sempre: ma come e dove nasce la sua incredibile ricetta? Scopriamo qualcosa di più!

A pari merito con il suo collega panettone, il pandoro è il dolce di Natale più amato di sempre, adorato da grandi e piccini e che non può mai mancare sulla tavola degli italiani a cenoni, pranzoni e colazoni festive. Il suo gusto corposo e dolce, la sua consistenza soffice come una nuvola spolverata di zucchero a velo fanno davvero sognare ad occhi aperti e rende il periodo delle feste ancora più magico. Ma da dove e come nasce questa ricetta incredbile?

Storia e origine del pandoro: com’è nato?

Come spesso accade con le origini dei dolci e dei grandi piatti della tradizione culinaria italiana e non, le origini del pandoro non sono del tutto certe e definite ma quelo che sappiamo è che il dolce come lo conosciamo oggi, nella sua versione moderna è nato a Verona, più precisamente dalla ricetta di Domenico Melegatti, pasticcere veronese che inventò il dolce e lo brevettò il 14 ottobe 1884. Melegatti, per realizzare il suo celebre pandoro aveva preso a piene mani dalla tradizione delle donne veronesi, che in occasione del Natale preparavano un dolce impastando e lievitato con zucchero sopra.

Leggi anche–>Elisa Isoardi, la forza di non mollare mai: l’annuncio che spiazza il pubblico

Ma in realtà le origini profonde e antiche del pandoro possono essere ricercae addirittura al tempo dei romani, quando esisteva un dolce fatto con farina, burro e olio, che Plino il Vecchio chiamava “panis“. Tuttavia non c’è dubbio che la paternità del moderno Pandoro, con il gusto, la ricetta e l’uso che ne facciamo oggi, sia da attribuire totalmente a Melegatti e alla sua iconica ricetta del 1884. È stato proprio lui, inoltre, a dargli la caratteristica forma, creando un forno appositamente pensato per la cottura di questo dolce.

Leggi anche–>Cotechino e Zampone artigianali: dove comprare i migliori in Emilia

Realizzare un pandoro a regola d’arte a casa non è affato semplice, nonostante gli ingredienti non siano difficile, né tanti, è complicato ottenere la giusta consistenza, il bilanciamento dei sapori e non renderlo troppo pesante o troppo poco soffice.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here