Trancio di salmone ritirato dal Carrefour: ecco perché è a rischio

0
175

Il Carrefour ha ritirato un lotto di trancio di salmone perché a rischio: ecco il motivo e la marca.

Ancora un ritiro alimentare ordinato dal Ministero della Salute, questa volta direttamente riguardante una notissima catena di supermercati, il Carrefour. È dagli scaffali del Carrefour infatti che è stato ritirato un lotto di prodotto giudicato non regolamentare: si tratta di un trancio di salmone marinato di una nota marca. In questi casi, il governo ritira il lotto incriminato dagli scaffali e consiglia chi avesse acquistato il prodotto di riportarlo al punto vendita in cui è stato acquistato e di non consumarlo.

Carrefour ritira salmone confezionato: ecco perché

Il pesce crudo è sempre un prodotto estremamente delicato e a rischio quindi a maggior ragione quando si ha a che fare con la produzione di tranci crudi o marinati, si deve mantenere alto il livello di rispetto delle regole e delle Leggi che lo regolano, che sono piuttosto rigide, naturalmente. Il Minsitero della Salute ha così ordinato il ritiro del trancio di salmone Mowi Gourmet marinato perché non ha rispettato una regola fondamentale: la data di scadenza.

Leggi anche–>Si riparte con la scuola: mamma, per la colazione prepara la torta soffice di mele e pere

Pare infatti che sulla confezione di questo lotto di prodotto ci fosse la data di scadenza sbagliata e per questo motivo il lotto non è più regolare e deve essere ritirato dagli scaffali del punto vendita. La colpa, in questo caso, è da attribuire alla stampante, quindi ad un errore tecnico e non ad un vero e proprio rischio per la salute del consumatore ma la legge impone il ritiro quando non vengono rispettate le regole a riguardo.

Leggi anche–>Masterchef Italia, che fine ha fatto Stefano Callegaro: cosa fa oggi?

Come sempre in questi casi, inoltre, il consiglio è quello di riportare il prodotto eventualmente acquistato el punto vendita più vicino e di non consumarlo. Ma in caso lo aveste giò consumato, niente paura, non dovrebbe comportare alcun rischio per la salute. C’è da preoccuparsi, invece, quando il ritiro riguarda rischio chimico, fisico o biologico: in quel caso si tratta di sostanze indesiderate entrare a contatto con il prodotto, virus e batteri oppure quantitativi nocivi e superiori alla norma di elementi del prodotto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here