L’acqua dei condizionatori: un bene prezioso, ecco come riutilizzarla

2
988

Non tutti lo sanno ma l’acqua di scarico dei condizionatori può offrire ottime possibilità di riciclo. Si tratta di acqua demineralizzata.

(Canva photo)

Oggi il climatizzatore è presente in molte case e, come è ben evidente, da esso fuoriesce dell’acqua demineralizzata, ovvero dell’acqua che l’unità del climatizzatore ha privato della sua componente salina e che in casa può venirci utile per molteplici utilizzi. Il più delle volte quest’acqua viene fatta scolare nei tubi di scarico o comunque gettata via, senza considerare che il suo riutilizzo rappresenta una brillante idea ecologica, molto utile ad evitare sprechi.

Leggi anche–> Peperoni con il riso: la versione che non risaresti mai aspettato

Si tratta di acqua demineralizzata utilizzabile in molti modi. Ovviamente dobbiamo avere l’accortezza che la tanica dove viene raccolta l’acqua  deve essere mantenuta sempre pulita, cosi come è assolutamente necessaria la pulizia periodica dei filtri del condizionatore. L’acqua di scarico del condizionatore è umidità condensata, cioè acqua “strappata” dall’aria durante il processo di produzione dell’aria fredda o durante la funzione di deumidificazione per abbassare la temperatura delle stanze.

Come riciclare l’acqua dei condizionatori

Leggi anche–> Belen Rodriguez come si mantiene in forma dopo il parto

  • Il primo utilizzo è ottimo. Questa soluzione ha un doppio vantaggio. Intanto allunga la vita del ferro da stiro stesso perché l’acqua demineralizzata che fuoriesce dai condizionatori non contiene calcare.E poi, se vogliamo essere ancora più ‘green’, così facendo eviteremo di usare quella del rubinetto diminuendo, anche se di poco, il consumo.
  • E’ ottima anche per innaffiare le piante acidofile come l’azalea, la camelia e la gardenia. Le uniche piante per cui non potrete utilizzare questo tipo di acqua sono quelle carnivore: hanno bisogno di un acqua ancora più pura.
  • L’ ultimo utilizzo molto interessante per noi donne è lavarci i nostri capelli che molte volte si sporcano facilmente. Ecco con l’acqua dei climatizzatori il problema non si pone più. Dopo averne raccolta a sufficienza mettetela in una pentola e fatela riscaldare, dopodiché fate il vostro shampoo come di consueto, vedrete la differenza.
(Canva photo)

 

 

2 COMMENTS

  1. Quella del titolo è una domanda e quindi manca il punto interrogativo. Come fate a fare errori di questo livello?

    • Buongiorno sig Matteo Di Stefano, non era una domanda ma un’affermazione. Purtroppo, a volte, il sistema genera degli errori di battitura. Andremo a correggerli a breve. Saluti dallo staff

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here