Avocado: sceglierlo è sempre così difficile? Ecco i consigli da seguire

0
298

Avocado: il frutto tropicale diventato molto popolare in Italia, non ha bisogno di molte presentazioni, lo troviamo in molte ricette.

(Canva photo)

L’avocado frutto tropicale, fonte di vitamine, calcio, potassio e grassi monoinsaturi, molto adatto in caso di dieta ipocalorica. Oggi vogliamo condividere con voi dei consigli molto utili per scegliere l’avocado giusto. Quante volte vi capita di andare al supermercato e non saper mai scegliere il frutto giusto? Ecco il perchè; si trovano o sempre troppo morbidi al tatto o troppo duri da non capire se sia buono o ancora troppo acerbo. La prima cosa da sapere è, che ricetta dobbiamo farci: se una purea per bruschetta o guacamole, oppure se usarlo a fette o a tocchetti per fare del sushi.

Avocado: scopriamo le due qualità da scegliere

Leggi anche–> Salsa Guacamole estiva- parmigiana di patate estiva

Iniziamo con il dirvi che ci sono due qualità: il primo è l’avocado Hass. La varietà Hass appartiene di origine alla razza guatemalteca degli avocado: ha una buccia verde scura quasi nera rispetto all’altra qualità, rimane molto morbido e la polpa è cremosa, ideale da usare per guacamole, o per fare una purea. Poi abbiamo una altra varietà: l’avocado Pinkerton, ha una forma più allungata della qualità precedente e le sue dimensione sono medie. Il suo colore verde è verde chiaro, il seme è piccolo e sia stacca facilmente dalla polpa, al tatto rimane sicuramente più duro: questa qualità è ottima per fare il sushi o comunque tagliarlo a fettine.

Leggi anche–> Avocado: come conservarlo senza farlo diventare nero

Ora sapete con più chiarezza quale avocado scegliere senza più dubbi.  Noi del team mezzokilo vi consigliamo un bruschettone con polpa di avocado, salmone affumicato e carciofi sott’olio, uno spuntino veloce ma veramente buono.

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here