Sua maestà l’amatriciana: piatto romano preferito da Jacobs, campione olimpico

0
779

La pastasciutta a Roma si chiama amatriciana, conosciuta in tutto il mondo, fatta di ingredienti genuini e buoni.

(Canva photo)

Un classico della cucina romana tradizionale: l’amatriciana ha preso il nome da Amatrice, una bellissima cittadina in provincia di Rieti. E’ stata talmente apprezzata in tutta l’Italia e dagli stranieri, l’Amatriciana o matriciana (come si chiama a Roma) che è stata aggiunta nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali del Lazio. Oggi faremo la classica ricetta romana composta da: bucatini o mezze maniche, guanciale e non pancetta, pomodoro San Marzano, vino bianco secco preferibilmente dei castelli e pecorino romano grattugiato a sentimento.

Leggi anche–> Pasta alla gricia, ricetta romanapizza con prosciutto e fichi

In questi giorni abbiamo scoperto che l’amatriciana è il piatto preferito del bravissimo Marcell Jacobs: campione olimpico dei 100 metri piani giocati a Tokyo. Ha spiegato che avendo una dieta molto rigida, una volta a settimana si concede un pasto libero e la sua preferenza è proprio l’amatriciana.

Ricetta classica dei bucatini alla amatriciana per 4 persone

Leggi anche–> Ecco la dieta di Jacobs: molto libera ma che lascerà tutti a bocca aperta

Ingredienti

  • 500 gr di bucatini/mezzemaniche
  • 250 gr di guanciale
  • 100 gr di pecorino romano
  • q.b olio
  • q.b sale
  • 350 gr di pomodoro pelato
  • 1 bicchierino di vino bianco dei castelli

Preparazione

Prendete un tegame capiente e metteteci il guanciale tagliato a listarelle, senza aggiungere olio. Sarà il guanciale stesso a tirare fuori il grasso e quindi la parte liquida. Quando sarà diventato croccante e avrà raggiunto un colore dorato, togliete con una schiumarola tutto il guanciale lasciando la parte liquida all’interno. Mettete sul fuoco e aggiungete il pomodoro pelato che avremo frullato in precedenza, aggiustate di sale e fate cuocere per circa 15 minuti. Nel frattempo cuocete la pasta. Aggiungete nella salsa i pezzetti di guanciale croccante e finite di cuocere finché la salsa si addensa. Scolate la pasta, tuffatela nel tegame dove avete preparato il sugo e aggiungete il pecorino romano in abbondanza, saltare qualche minuto a fuoco vivo. Servite calda!

(Canva photo)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here